Mostre Roma (RM)

CALM Multimedia sound installation

Da Martedi 1 2020
a Mercoledi 1 Dicembre 2021

Roma (RM)
piazza di Spagna Roma

Mostre           Inizio ore: 21:00

3931263234    https://youtu.be/8LOuKgOd17Q

.............. Sintesi Descrizione .............

CALM Multimedia sound installation ERIKA ZOI composer and RICARDO ASENSIO painter


.......... Descrizione manifestazione ..........

Il 2020 firma un progetto nato dalla collaborazione di due grandi artisti Erika Zoi musicista e Ricardo Asensio pittore, l’europa si incontra nelle arti.
In questo momento storico dove tutto è paura, ansia e timore, i due artisti hanno plasmato in arte “Calm”. Questo progetto nasce dall’unione artistica di due grandi arti: la musica e la pittura. Da sempre queste due dimensioni artistiche hanno rappresentato l’espressione e la sensibilità degli uomini. Oggi nel XXI secolo e nel momento storico della pandemia in corso in tutto il mondo, i due artisti Zoi e Asensio hanno voluto creare e donare un momento di distensione, appunto di calma.
L’intreccio grafico-sonoro e la mistura dei colori trasportano il pubblico in un’altra dimensione, appare una quiete, che attraverso i due sensi dell’udito e della vista ha la forza di trasportarci in un’energia superiore. A causa della drammatica situazione che si sta vivendo in tutto il mondo con la pandemia di coronavirus, abbiamo bisogno di molta pazienza e calma, affinchè gli uomini possano vincere! Si immagini un sole che piano piano sale allorizzonte di una nuova alba per lumanità. Gente che lentamente esce dalle proprie case e si riversa nelle strade; prima uno, poi tre, dieci..cento... Sempre di più e sempre più uniti... Tutti in cammino verso quellorizzonte e con lo sguardo al sole che sorge e che nel crescendo acquista grandezza, luminosità e calore. Calma vincit! Calma significa calore ardente del sole... Ed ognuno cosciente di essere parte di una stessa verità che brilla in sé stesso come un piccolo, ardente sole!
Quando le arti si uniscono per creare un’emozione unica è proprio lì che si crea la magia!
La musica di Erika Zoi in “Calm” è affidata al lento scorrimento temporale del pianoforte che accompagna tutto il brano scandendo quel respiro largo e ampio dove gli archi sono i protagonisti e cantano quella melodia che porta al senso della pace e alla scoperta di un equilibrio interno guidato dalla luce. L’autore affida al flauto il prologo e l’epilogo di inizio e fine, la voce dello strumento quanto mai più adatta annuncia e risolve la bellezza e la rivelazione.
Le creazioni del cosmo e delluniverso del pittore Ricardo Asensio sono una luce per la speranza. Sperando che tutto finisca e quella luce ci porti in un mondo migliore. La tecnica nella serie del Cosmo del video “Calm” è una tecnica mista, un laborioso processo di stratificazione di colori ad olio, acrilici e pigmenti.
Su YouTube https://youtu.be/8LOuKgOd17Q

ABSTRACT CURRICULUM

Erika Zoi
Compositore, direttore d’orchestra e pianista Italiana.
Erika Zoi, inizia gli studi musicali in giovane età al Conservatorio S. Cecilia in Roma sotto la guida del M° Fausto Di Cesare e affianca gli studi di composizione e direzione d’orchestra con il M° Bruno Rigacci. La sua musica viene suonata, interpretata ed eseguita in importanti istituzioni culturali, Conservatori di Musica, teatri e sale da concerto italiani. Nel 2019 il suo concerto per pianoforte e orchestra “C’est la vie” viene eseguito per la Laurea nel biennio di specializzazione in pianoforte al Conservatorio di musica di Cosenza.
La sua musica per immagini è inserita in spot e trasmissioni televisive e radiofoniche.
I brani sacri del suo repertorio musicale sono stati eseguiti nelle più importanti Basiliche romane e nella Basilica di San Pietro in Roma.
Suo l’Inno “Ara Pacis” presentato presso il monumento ARA PACIS AUGUSTEA in Roma e presso Palazzo Senatorio, Aula Giulio Cesare, in occasione del bimillenario dalla morte dell’Imperatore Augusto.
Direttore Artistico di molteplici eventi e stagioni di cultura musicale, musica classica e contemporanea, opera, come: Tosca di G. Puccini, in prima nazionale con scenario naturale di Castel Sant’Angelo; concorso e manifestazione internazionale “Global Women in Music for Human Rights” Teatro Argentina-Roma. Affianca da oltre 25 anni l’attività di docente e didatta della musica, ricerca e sperimentazione musicale.
La musica di Erika Zoi si trova in tutte le piattaforme di distribuzione musicale: iTunes, Google play, Spotify, Youtube e nei maggiori social della rete.

RICARDO ASENSIO
Nasce a Valencia (Spagna) nel 1949 e fin dall’infanzia rivela innate doti artistiche: il primo autoritratto risale ai suoi tredici anni, mentre studia gli antichi maestri – Velazquez in particolare – e gli Impressionisti. Una breve frequentazione della Facoltà di Architettura di Valencia è seguita dalla definitiva decisione di dedicarsi alla pittura: sono gli anni ‘70 che lo vedono attivo tra Barcelona e Zaragoza con uno stile figurativo decisamente naturalistico. Un breve soggiorno a Madrid è il preludio al trasferimento presso l ’Accademia Spagnola di Belle Arti a Roma: da quel momento il suo rapporto con l’Italia sarà continuo e intenso. Inizia una serie di esposizioni e nel 1982 prende residenza a Roma. Artisticamente si è formato lavorando nella città di Roma, conseguendo numerosi premi in importanti e prestigiosi concorsi Internazionali di pittura, collettive ed esposizioni personali. Seguono viaggi a Firenze e Venezia e continua la serie di esposizioni che ricevono unanimi consensi di pubblico e di critica.
Artista di solida formazione accademica, Ricardo Asensio durante la sua non breve carriera ha percorso molteplici territori della pittura. Nel 1989 la mostra antologica alla galleria “La Cupola” di Valencia – Spagna, replicata a Italia e Germania, darà una completa ed esaustiva panoramica della sua opera che nel frattempo dal ritratto (famosissimi i ritratti di personaggi come il Premio Nobel Camilo José Cela, lo scrittore drammaturgo Antonio Buero Vallejo, la principessa Beatrice d´Orleans, Marisa di Borbon, le attrici Kim Novak, Faye Dunaway, Brooke Shields, Virna Lisi e Dalila Di Lazzaro, per citarne alcuni), il paesaggio e la natura morta si era estesa alla sperimentazione astratta, in particolare con il ciclo dei “Cosmos”.
Decine e decine di premi e riconoscimenti, assieme alla partecipazione a numerose accademie artistiche testimoniano di una vita intensa spesa per e con l’arte.
Le sue opere sono visibili in musei d’arte contemporanea, collezioni private e pubbliche in Spagna, Francia, Germania e nel resto dell’Europa come anche negli Stati Uniti e sud America.


 


Ultimo aggiornamento evento: 01/12/2020